Le montagne buffe

Per certi aspetti la montagna è stata idealizzata, per altri è poco rispettata. Ma invariabilmente ci coglie di sorpresa, e non solo per gli sbalzi di temperatura: per il cambio di passo rispetto alla vita di città, per la nostra impreparazione, nonostante tutto. Ed è proprio questa inadeguatezza (sempre quella degli altri turisti, s'intende!) a generare ilarità e ironia, in ogni caso a scatenare la comicità. In montagna si respira bene, si cammina e si ride. Si ride dei poltroni e degli arditi, dei cittadini sprovveduti e degli alpinisti iperattrezzati, dei mariti e delle mogli, delle comodità e delle scomodità. In sostanza, si ride delle maschere che ci mettiamo quando andiamo in vacanza.

NB: Questo tema può essere sviluppato anche con un format fruibile a distanza, sul web.