Duccio Canestrini antropologo
 
 
 
:: Home
Eventi
   Prossimi incontri
   Conferenze spettacolo
   Seminari e docenze
   Mostre
   Teatro
   Altri eventi
duccio@ducciocanestrini.it
Altri eventi

Antropop a Firenze | 26/11/2014 17:30 |
presentazione di Antropop 26 novembre 2014 ore 17:30

26 novembre 2014 Biblioteca delle Oblate di Firenze, via dell'Oriuolo, ore 17:30. Duccio Canestrini, intervistato da Giusi Ferrari, presenta il suo ultimo libro Antropop. La tribý globale (Bollati Boringhieri, 2014). Nell'ambito di "Leggere per non dimenticare".

image
 

Cosa succede se Ken, il fidanzato di Barbie, viene a sapere che la sua amata bambolina è la causa della deforestazione del Borneo? Succede che una campagna pubblicitaria di Greenpeace lo denuncia e la casa produttrice è costretta a cambiare la filiera produttiva. Succede cioè che la vita dell’orango della foresta pluviale e quella dei nostri figli in Europa sono legate tra loro molto di più di quanto si pensi. Poi un rapper di un quartiere chic di Seul lancia su YouTube il suo Gangnam Style, e la canzone finisce per essere cantata in dialetto trentino; e succede che un senegalese che vive a Firenze vende un souvenir «etrusco» fatto in Cina a una turista americana. Insomma, è ovvio che l’etnologia e l’antropologia sono completamente da ripensare.

Nello strano «frittatone planetario» nel quale viviamo, barriere, specificità e contorni sono semplicemente saltati. Rihanna ricorda la Venere ottentotta. Tarantino in Django unchained ripesca le teorie di Lombroso. A che serve un’antropologia pop? Per capirci qualcosa, giacché questo rimane il mestiere degli antropologi: interpretare i popoli e le culture.


 
| Credits | Privacy |