Duccio Canestrini antropologo
 
 
 
:: Home
Eventi
   Prossimi incontri
   Conferenze spettacolo
   Seminari e docenze
   Mostre
   Teatro
   Altri eventi
duccio@ducciocanestrini.it
Conferenze spettacolo

Ultime notizie: siamo tutti figli di immigrati | 11/05/2016 20:30 |
NEANDERTALMENTE

Breve conferenza spettacolo sulle migrazioni della preistoria. Dro (Trento) 11 maggio 2016 ore 20:30, Sala della Biblioteca comunale, ingresso libero.

image
 

Finalmente esiste la prova scientifica: l'uomo di Neandertal e homo sapiens, entrambi immigrati in "Europa" dall'Africa, in diverse epoche) si incrociarono. E nel nostro genoma di uomini moderni (gli ultimi arrivati) sopravvive il loro. Neandertalmente parlando, discendiamo tutti da gruppi di immigrati.

Un'importante scoperta scientifica è stata annunciata dalla rivista inglese Nature quest'anno (febbraio 2016): una equipe del Max Planck Institute di antropologia evolutiva di Lipsia, in Germania, ha trovato tracce di Dna di homo sapiens nel genoma di uno frammento osseo neandertaliano, reperito in una grotta della Siberia. I paleontologi hanno avuto conferma che l'uomo di Neandertal e l'uomo moderno, entrambi immigrati dall'Africa in epoche e in ondate diverse, si sono incrociati e hanno generato prole feconda. Attraverso animazioni grafiche, clip video e immagini suggestive l'antropologo Duccio Canestrini racconta le esplorazioni, i drammi e gli incontri di cui furono protagonisti, nella preistoria, i primi abitanti dell'Europa. Che probabilmente si fecero la guerra, ma sicuramente fecero l'amore.

---

A seguire, nella seconda parte della serata, l'intervento di Vincenzo Passerini, del Coordinamento nazionale comunità di accoglienza, "Cause sociali, economiche e politiche delle migrazioni oggi". Nell'ambito di Homeland, progetto di approfondimento sulla  migrazione e sulla multiculturalità promosso dall'Assessorato alle Attività Culturali del Comune di Dro (Trento), ideato e organizzato dalla Biblioteca Comunale di Dro.


Presentazione della rassegna

204.8 kB Siamo tutti figli di immigrati
Giornale L'Adige, 7 maggio 2016
 
| Credits | Privacy |