Duccio Canestrini antropologo
 
 
 
:: Home
Antropologia
   Storia dell'antropologia
   Antropologia della contemporaneitÓ
   Antropologia del corpo
   Antropologia del turismo
   Galleria turismo
   Galleria antropologia
duccio@ducciocanestrini.it
Antropologia

Lo spettacolo dell'antropologia | 08/10/2007 13:00 |
Homo Sapiens Picture Show

Non basta sapere, occorre emozionarsi e comprendere. Scarica una presentazione della conferenza in PowerPoint.

image
 

Una nuova conferenza multimediale di Duccio Canestrini. Ragionare sulle culture vuole dire (anche) lavorare per una globalizzazione dal volto umano. Non basta sapere, occorre emozionarsi e comprendere. Urge una scelta etica: homo sapiens sarà ecologico e solidale, o scomparirà.

Le tre S di questa conferenza spettacolo:

Scienza: l’antropologia culturale è una disciplina che studia le culture e i comportamenti dell’Uomo. La storia dell’antropologia fisica e dei musei dell’uomo ne fa parte.
Spettacolo: i contenuti sono esposti con immagini e documenti sonori: stampe antiche, vignette umoristiche, spot, quadri, filmati, brevi passi letterari registrati, brani di canzoni.
Sentimento: ragionare sulle culture vuole (anche) dire lavorare per una globalizzazione dal volto umano. Non basta sapere, occorre emozionarsi e comprendere. Urge una scelta etica: homo sapiens sarà ecologico e solidale, o scomparirà.

Il circo della diversità
La storia dell’antropologia, per alcuni aspetti coincide con la storia del circo. Soprattutto quando si trattava di rappresentare il diverso   come mostruoso, meraviglioso, selvaggio o criminale.

Dall’uomo di Neanderthal al Cyborg
In questa conferenza si rappresentano anche momenti di incontro tra credenze e conoscenze: archeologia, etnografia e fantascienza. Le antiche fantasie sulle popolazioni lontane, le prime sciagurate classificazioni razziali, le inevitabili mescolanze, le prevedibili mutazioni genetiche e culturali, le nuove protesi, il post-human. La bellezza e l’evoluzione derivano dalle innovazioni e dalle ibridazioni. Se è vero che ci siamo adattati a tutti gli ambienti, il genere umano deve omaggiare il principio della fusione.

L’esotico domestico
Dopo avere fatto un lungo giro, l'antropologia è tornata a casa. Eppure in un certo senso è ancora in viaggio: tra i simboli, tra i riti, tra gli stili di vita della società contemporanea. La sua cassetta degli attrezzi profuma ancora di terre lontane, di quell'altrove esotico dove tutto è diverso e affascinante.
L’altro ci è sempre stato utile: per distinguerci, per specchiarci.

Capitoli della conferenza Homo Sapiens Picture Show

•     Sorella scimmia, sembianze umane
•     Evoluzione e nostalgia della savana
•     Cattiverie dell’età della pietra
•     Lo straniero: rituali d’accoglienza
•     Le teorie razziali tra Settecento e Ottocento
•     Barzellette sui cannibali, ieri e oggi
•     Incontri tra culture: equivoci e paradossi
•     Il mito dell’integrazione
•     Identità plurali  e interculturalità light
•     La tribù dei nasi forati e la globalizzazione dei corpi
•     Influenze esotiche nella moda e nei consumi
•     Le ragioni della speranza in un meraviglioso cambiamento

Identità, culture, diversità
Immaginare le possibili evoluzioni dei nostri comportamenti e della organizzazione del vivere in società. Ragionare. Relativizzare. Questo è il lavoro dell'antropologo, oggi. A pensarci bene: misurare i crani, come facevano gli antropologi un secolo fa, era molto più facile.


2.3 MB
Lo spettacolo dell'antropologia. Presentazione in formato PowerPoint (2.3 MB)
 
| Credits | Privacy |